Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(Laura Mor –CR) Martedì è stata resa nota la nomina della prima donna come segretaria della Pontificia Commissione Biblica. Papa Francesco ha scelto la catalana Núria Calduch-Benages, delle missionarie della Santa Famiglia di Nazaret, per quest’organo consultivo al servizio del Magistero della Chiesa, nell’ambito della Congregazione per la Dottrina della Fede, il cui presidente è lo stesso prefetto, il cardinale Luís Ladaria. Calduch-Benages prende il posto del gesuita Pietro Bovat, al termine dei cinque anni di mandato.

“Questa responsabilità ha un aspetto positivo, perché implica una missione da compiere e un segno di fiducia; ma rappresenta anche un lavoro ulteriore e nuove sfide inattese” ha spiegato Núria Calduch-Benages a Catalunya Religió. La segretaria della Commissione Biblica è una figura direttiva. La Commissione è composta da 20 biblisti che si riuniscono una volta l’anno, due settimane dopo Pasqua. Un incontro che non ha finalità di ricerca ma serve a trattare un tema biblico da cui deriva, cinque anni più tardi, un documento destinato al grande pubblico.

Calduch-Benages (Barcellona, 1957) fa parte della commissione, di carattere divulgativo, dal 2014. Dottore in Sacra Scrittura, è una delle personalità più note in ambito biblico e tra le poche donne titolari di una cattedra alla Pontificia Università Gregoriana di Roma. È professoressa invitata al Pontificio Istituto Biblico. Nel 2008 fu chiamata a partecipare come esperta al Sinodo sulla Parola di Dio. Nel 2016 il Papa creò una Commissione di Studi sul diaconato femminile, composta da 13 membri, tra i quali Núria Calduch-Benages. È anche membro dell’Associazione Biblica di Catalogna, organo collegiale della Conferenza Episcopale Tarraconense per l’apostolato biblico. Ha pubblicato una dozzina di libri ed è autrice di circa 250 articoli, scientifici e divulgativi. Un anno fa pubblicò “San Paolo e le donne”, terzo volume di una trilogia dedicata alle donne nella Sacra Scrittura (Claret, 2020). 

Martedì è stata inoltre annunciata la nomina quale Consultore del Dipartimento di Comunicazione del professore di Barcellona Daniel Arasa, Decano della Facoltà di Comunicazione Sociale Istituzionale della Pontificia Università della Santa Croce a Roma