Salta al contenuto principale
Catalunya Religió Sab 4/06/2022

(Bisbat de Girona)  L'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Girona ha reso omaggio al vescovo Francesc Pardo durante la cerimonia di chiusura del corso. "L'azione del vescovo Francesc in relazione al patrimonio della Chiesa in Catalogna è stato autentico lavoro sinodale". Lo ha affermato il direttore della Segreteria Interdiocesana per la Promozione e la Custodia dell'Arte Sacra (SIPCAS), Josep Maria Riba, nella sua lezione magistrale durante la cerimonia di chiusura.

L'evento si è svolto nella chiesa del Seminario di Girona.

Riba ha ricordato il ruolo chiave di mons. Pardo, in primo luogo con la promozione del Segretariato, che riunisce i delegati delle 10 diocesi con sede in Catalogna e, soprattutto nel realizzare Catalonia Sacra, un'iniziativa che ha sorpreso tutti là dove è stata conosciuta e che si dedica ad offrire percorsi e visite al patrimonio artistico.

La lezione ha anche passato in rassegna l'interesse dei vari vescovi nella promozione del patrimonio dalla fine del XIX secolo ai giorni nostri, con la creazione di musei diocesani a Girona, Vic, Lleida e Solsona. Soprattutto a partire dal Concilio Vaticano II, questa sensibilità della Chiesa catalana si è manifestata in una serie di esposizioni: Tessaures, Millennium e Catalogna Medievale, con diversi livelli di partecipazione e collaborazione di diverse istituzioni civili.

L'ultima parte della lezione di Riba si è concentrata sull'azione di mons. Pardo in relazione a Catalonia Sacra. "Non ha mai perso una riunione di lavoro", ha detto. "Ascoltava sempre i diversi contributi e le iniziative dei delegati del patrimonio".

Riba ha affermato che il vescovo intendeva questo patrimonio come "nostro", della Chiesa, e "vostro", dei fedeli. “La Chiesa è anche custode di un'eredità che risponde a una fede millenaria del nostro popolo”, ha aggiunto. Nell'ultima riunione che presiedette di Catalonia Sacra, oltre a chiedersi se sarebbe stata appunto l'ultima, mons. Pardo fornì un decalogo di azione e pensiero in relazione al Segretariato e alla stessa Catalonia Sacra, incoraggiando a non dimenticarsi della contemplazione.

L'evento è stato chiuso da Lluís Suñer, amministratore diocesano, che ha ringraziato per questa scoperta di una dimensione del vescovo Pardo, che da Girona “abbiamo incentrato sull'intenso lavoro pastorale del nostro prelato, e che con la lezione di Riba ci ha permesso di dare uno sguardo d'insieme alla Chiesa catalana”.

Us ha agradat poder llegir aquest article? Si voleu que en fem més, podeu fer una petita aportació a través de Bizum al número

Immagine
Donatiu Bizum

o veure altres maneres d'ajudar Catalunya Religió i poder desgravar el donatiu.