Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(CR) Il presidente della Conferenza episcopale spagnola (CEE) e cardinale arcivescovo di Barcellona, Joan Josep Omella, ha chiesto rispetto per le persone nel caso del vescovo di Solsona, Xavier Novell. La dichiarazione di Omella è stata resa giovedì ai giornalisti durante la presentazione ufficiale delle linee pastorali per i prossimi quattro anni della CEE.

Questa dichiarazione esplicita del cardinale è la prima di un membro dell’episcopato spagnolo e catalano dopo la rinuncia di Novell. Il vescovo di Vic e attuale amministratore apostolico di Solsona, Romà Casanova, ha chiesto di pregare per Novell nella sua lettera alla diocesi e durante la Messa della festa patronale di Solsona, mercoledì.

Omella alla stampa ha chiesto anche di non fare del caso Novell “un romanzo morboso” e di smettere di “distruggere le persone” perché crede che “si deve rispettare l'intimità delle persone” e comprendere “le ragioni personali di ciascuno”.

Il cardinale ha anche ammesso che non sapeva nulla e che lo stesso giorno in cui è stata resa pubblica la rinuncia ha inviato una mail a Novell offrendogli aiuto. Omella ha detto di condividere il dolore della sua famiglia e della comunità di Solsona che, afferma, “è rimasta molto scossa”.