Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

Per saber-ne més

Enllaços relacionats

(CR) La pandemia di Covid-19 ha stravolto molte abitudini, ha fatto rivedere molti aspetti vitali che sembravano intoccabili ma ha originato anche nuovi modi di connettere e connettersi. Secondo l’ultimo Barometro di abitudini di lettura e acquisto di libri, durante il confinamento per il coronavirus il numero di lettori ha raggiunto il massimo storico, così come è aumentato il tempo dedicato alla lettura. In questo contesto Catalunya Religió dà vita al proprio club di lettura: “Amb fe de llibres” (è un gioco di parole intraducibile sulle parole fede e libri che fa riferimento alla locuzione ’amb fe d’errates’ che corrisponde a “errata corrige” per gli errori di stampa nei libri, ndt).

La giornalista Glòria Barrete animerà questo spazio di commento, dibattito e dialogo su un libro proposto dalla redazione, di argomenti e generi diversi. Con questo nuovo progetto Catalunya Religió rafforza il suo impegno per la cultura, con criteri informativi e di riflessione, e allo stesso tempo esplora nuovi format che aiutino a diffondere le notizie di carattere religioso del nostro paese.

Come “errata corrige” si usa per correggere errori, “Amb fe de llibres” vuole essere un progetto in costante costruzione, senza verità lapidarie ma proponendo un percorso di apprendimento con i partecipanti. L’idea è quella di leggere opere che permettano di creare uno spazio di lettori interessati a connettere e connettersi, a cercare anche la fede nei libri, sempre con lo sguardo rivolto all’attualità e alla realtà che ci circonda. Per farlo, alcune sessioni potranno contare su invitati speciali che commenteranno la lettura scelta.

Il primo ciclo del club di lettura inizierà il 4 maggio e terminerà a luglio. Tre sessioni ogni primo martedì del mese, della durata di un’ora. La partecipazione è gratuita, previa registrazione entro il 3 maggio.