Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(Bisbat de Lleida) Nella Cattedrale di Lleida domenica scorsa è stata celebrata un’eucarestia funebre in suffragio delle persone morte a causa del Covid 19 nella diocesi. Il vescovo Salvador Giménez ha presieduto la cerimonia. C’è stato un ricordo dei defunti e dei malati di questa pandemia. La prima lettura è stata proclamata dalla vedova di una vittima di Covid 19 e la seconda da una dottoressa di terapia intensiva della città.

Giménez, nell’omelia, ha sottolineato che “abbiamo bisogno della preghiera, di stare uniti”. E ha insistito sul fatto che “oggi non ci congediamo da nessuno ma preghiamo per loro”. Il presule ha ricordato anche le situazioni di povertà e di difficoltà causate dalla pandemia. In questo senso ha messo in evidenza il lavoro delle associazioni caritatevoli come Caritas e Arrels, che “non hanno chiuso”.