Salta al contenuto principale
2 Catalunya Religió Mer 19/10/2022
centres-catolics-2022

DGAR Il nuovo aggiornamento della Mappa Religiosa della Catalogna a cura della Direzione Generale degli Affari Religiosi (DGAR) ha censito in totale 7.275 luoghi di culto di oltre 15 diverse tradizioni religiose. L'aggiornamento è stato pubblicato questa settimana con i dati relativi al 2021.

Dalla Mappa Religiosa emerge che praticamente l'80% dei luoghi di culto sono cattolici; il resto appartiene ad altre confessioni religiose. Quelle che ne hanno di più, dopo la Chiesa cattolica, sono il protestantesimo, con 812 centri di culto; l’Islam, che ne ha 290, e i Testimoni di Geova, con 115 sale del regno in tutto il paese. Infine troviamo il Buddismo, le Chiese Orientali (Ortodossa, Cattolica di rito Bizantino e Copto), l'Induismo, la Chiesa Avventista del Settimo Giorno, la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, la fede Baha'i, il Sikhismo, e ancora Paganesimo, Ebraismo e Taoismo, tra gli altri.

La Mappa Religiosa della Catalogna è un progetto iniziato nel 2001 su iniziativa del Segretariato per i Rapporti con le Confessioni Religiose del Governo della Catalogna. Da allora sono stati effettuati successivi aggiornamenti, sempre affidati ad alcuni centri di ricerca e studi specializzati nel settore. Nel 2021 è stato effettuato il settimo aggiornamento, che in questa occasione è stato realizzato dalla Fondazione Pere Tarrés.

Sul sito web della Direzione Generale degli Affari Religiosi, è possibile consultare le informazioni sulla Mappa Religiosa della Catalogna in un formato interattivo. Si può anche scaricare la matrice dati dei centri di culto in Catalogna per gli anni 2020 e 2021, consultare le principali interpretazioni e accedere al rapporto statistico per il 2021.

Us ha agradat poder llegir aquest article? Si voleu que en fem més, podeu fer una petita aportació a través de Bizum al número

Immagine
Donatiu Bizum

o veure altres maneres d'ajudar Catalunya Religió i poder desgravar el donatiu.