Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(CR) “Se non so come si fa, guardo quello che hanno fatto altri”. È uno dei principi alla base della nuova Piattaforma d'azione Laudato Si’ promossa dal Dicastero per lo sviluppo umano integrale della Santa Sede. Ed è anche lo spirito della nuova campagna “La conversione ecologica è possibile” ideata da una ventina di associazioni ecclesiali legate alla diocesi di Barcellona. Lo scorso martedì sera sono state presentate le due iniziative a chiusura dell'anno Laudato Si’.

“Questa pandemia ci ha permesso di comprendere che tutto è connesso: continuiamo a lavorare, tutto è connesso e insieme si può fare molto” ha affermato Tebaldo Vinciguerra. Dal Dicastero per lo Sviluppo umano integrale ha descritto la Piattaforma d'azione Laudato Si’ come una rete sociale che deve favorire contatti, condividere risorse e facilitare un cambio educativo globale. La Piattaforma ha un form di iscrizione per comunità, istituzioni e famiglie che resterà aperto fino all'inizio di ottobre. Il canale è pensato per raggiungere un cambiamento nel periodo di sette anni a partire dagli obiettivi che ogni iscritto definisce come prioritari.

A chiusura dell'Anno Laudato Si’, celebrato nel quinto anniversario dell'enciclica, è stato avviato un programma globale a favore della sostenibilità di tutte le comunità cattoliche. Con il motto “Sappiamo che le cose possono cambiare” è stato lanciato un appello dal Vaticano con questa intenzione.

Ed è lo stesso spirito della campagna di sensibilizzazione che promuove la Rete Laudato Si’ dalla Catalogna. Una visione positiva, basata su azioni che si stanno già portando avanti, per rafforzare l'idea che “la conversione ecologica è possibile”. “Speriamo che questo video porti il respiro dello Spirito, capace di ribaltare tutto e di darci la forza per affrontare con speranza le sfide del nostro tempo” ha sottolineato Maria Bargalló, vicepresidente di Giustizia e Pace, riferendosi al primo video della campagna, dedicato alla spiritualità.

Ne saranno pubblicati sette fino alla fine dell'anno e ogni video corrisponde a uno dei 7 obiettivi Laudato Si’ stabiliti dal Dicastero per lo sviluppo umano integrale. “I video, di formato breve e di carattere informativo, serviranno per spiegare che la trasformazione a favore dell'ecologia integrale è possibile, reale e concreta” ha aggiunto Bargalló.

Una campagna che “ha come obiettivo diffondere buone pratiche” ha ricordato la direttrice di Catalunya Religió Laura Mor che ha moderato l'incontro.