Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

Per saber-ne més

Enllaços relacionats

(CR)  Il coronavirus ha costretto a chiudere al pubblico la maggioranza delle chiese, dei templi e dei monasteri. Alcuni rimangono ancora aperti per poche ore al giorno, sebbene non si tengano celebrazioni. Malgrado il confinamento, ci sono molti modi di visitarli da casa. Video, visite virtuali, spiegazioni e gallery on line sono alcuni esempi. Vi proponiamo un modo diverso di scoprire il patrimonio architettonico e culturale della Catalogna, per lasciarvi sorprendere e forse fare una lista di quelle chiese, musei e monasteri da visitare una volta terminato il confinamento.

-Sagrada Família: è la chiesa più visitata in Catalogna. Offre la possibilità di visitare in maniera virtuale molti spazi del tempio monumentale, compresa una visita privilegiata del punto più alto del cantiere.

-Abbazia di Montserrat: permette di visitare interno ed esterno sia del santuario che della basilica, fino ai sentieri e agli itinerari all’aperto del Parco Naturale

-Santa Maria del Mar: la basilica, nel quartiere Born di Barcellona, permette di passeggiare all’interno del tempio e di contemplare l’arte gotica del XIV secolo

-Museo Episcopale di Vic: iniziando dall’ingresso del museo, possiamo visitare, seguendo l’itinerario che più interessa, i quattro piani accedendo a tutte le sale e collezioni. Durante la quarantena il museo ha avviato la campagna #elMEVaCasa.

-Cattedrale di Barcelona: offre una visita con informazioni storiche e artistiche sui vari ambienti della chiesa.

-Monastero di Poblet: un percorso molto simile a quello della Cattedrale di Barcellona è offerto dal monastero di Poblet, un posto pieno di storia che racchiude diversi stili architettonici, una dimostrazione dello scorrere del tempo.

-Cattedrale della Seu d’Urgell: permette, oltre a visitare il centro storico della città, di accedere all’interno e ai chiostri della chiesa. Disponibile una guida didattica per quanti volessero saperne di più.

-Cattedrale di Tarragona: attraverso alcuni video e la visita in 3D si può visitare la cattedrale dedicata a Santa Tecla. Il tempio gotico ha un’altezza di circa 70 metri e insieme al chiostro del XIII secolo è davvero notevole.

-Cattedrale di Girona: quest’anno non sarà possibile vedere i grandi tappeti floreali sulle scale che conducono alla Cattedrale gironina ma sarà possibile ammirarla all’interno e vis

-Museo Diocesano di Tarragona: ha aperto la sua visita virtuale alla fine dello scorso anno e ha tre opzioni, tra cui la visita generale in 3D.