Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(Bisbat de Terrassa) Venerdì 21 febbraio si è tenuta la presentazione del libro di Josep Àngel Saiz Meneses, vescovo di Terrassa e consigliere nazionale del Movimento dei Cursillos di Cristianità (MCC) e del Gruppo Europeo del Movimento, dal titolo “Pellegrini e apostoli. Appunti per una spiritualità del Movimento dei Cursillos di Cristianità”. L’evento si è svolto nel collegio La Salle Maravillas a Madrid, presieduto dall’arcivescovo card. Carlos Osoro. Josep Àngel Saiz ha spiegato la genesi del libro che riempie il vuoto di una spiegazione sistematica e ordinata della spiritualità del MCC. Il vescovo ha commentato brevemente i capitoli dell’opera che inizia con un titolo suggestivo che si colloca nell’ambito del pellegrinaggio dei giovani di Azione Cattolica spagnola nel 1948 a Santiago de Compostela, in cui affondano le radici di quello che diventerà il MCC. Al ritorno dei pellegrini a Mallorca, infatti (accolti al porto da 50.000 persone) dal balcone del municipio di Palma risuonarono proprio le parole “pellegrini e apostoli”. Il libro inizia presentando il senso peregrinante della vita e il pellegrinaggio a Santiago, per poi presentare il carisma del MCC e continua con la figura di S. Paolo, patrono del Movimento. Il resto dei capitoli spiega la spiritualità lungo la storia e quella peculiare del MCC per finire con un testo dedicato alla Madonna. Mons. Saiz ha concluso il suo intervento ricordando che il MCC risponde pienamente all’appello di Papa Francesco di uscire verso le periferie per annunciare la salvezza.

Il cardinale Osoro ha sottolineato che il libro aiuta a comprendere la storia del MCC, il dono del nuovo carisma che ha arricchito la Chiesa, che va accolto a partire dal riconoscimento della diversità delle spiritualità esistenti e dalla singolarità di ciascuna di esse.