Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(CR) Il Consiglio esecutivo ha approvato la nomina della filologa e linguista Yvonne Griley i Martínez come nuova direttrice generale degli Affari religiosi della Generalità della Catalogna. Una carica che dipende dal Dipartimento di Giustizia che viene scelta direttamente dalla ministra, Lourdes Ciuró. Finora Xavier Bernadí aveva svolto le funzioni di direttore generale provvisorio. La Direzione generale ha la responsabilità dei rapporti tra il Governo e le diverse realtà religiose presenti in Catalogna.

Nata nel 1964 a Barcellona, Griley è laureata in Filologia spagnola all’Università di Barcellona. Da marzo 2014 ha fatto parte del Consiglio Audiovisivo della Catalogna (CAC). In questo organismo ha lavorato per far crescere il rispetto per le diverse opzioni e manifestazioni politiche, sociali, culturali e religiose della Catalogna.

Ha militato nel partito moderato Convergència Democràtica de Catalunya (CDC) e ha lavorato per la normalizzazione linguistica e il riconoscimento della lingua catalana. Fa parte di diverse associazioni culturali e sociali.

La Direzione generale degli Affari religiosi (DGAR) ha come finalità l’assistenza al Governo sulle diverse realtà religiose e la rappresentanza ordinaria della Generalità presso le varie confessioni. Può anche promuovere studi, rapporti o attività divulgative della realtà religiosa in Catalogna.

Yvonne Griley i Martinez sarà la settima responsabile di questo organismo istituito nel febbraio 2000 durante il governo di Jordi Pujol, all’epoca come Segreteria di Relazioni con le Confessioni religiose, il cui primo incaricato fu Ignasi Garcia i Clavel.