Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(CR) Si è tenuta la 233ª riunione della Conferenza Episcopale Tarraconense nella casa di spiritualità Claret a Vic, presieduta da mons. Joan Planellas i Barnosell, arcivescovo di Tarragona. I vescovi catalani hanno indetto una Giornata accademica sul Concilio Provinciale Tarraconense in occasione del 25º anniversario. Si terrà il 18 marzo a Barcellona, organizzata dall’Ateneo Universitario Sant Pacià. Sabato 30 maggio, vigilia della Solennità di Pentecoste, nella Cattedrale metropolitana di Tarragona, si celebrerà l’Eucarestia che concluderà la commemorazione dell’anniversario con un messaggio dei vescovi catalani al popolo di Dio.

Nell’occasione i vescovi e i superiori della Provincia di San Paolo dei Claretiani hanno celebrato la Messa nella cripta del tempio di S. Antonio Maria Claret (quest’anno ricorrono i 150 anni dalla morte del fondatore). Nell’omelia, Planellas ha ricordato la vita del santo con due sottolineature. Da un lato, ha fatto riferimento all’inquietudine di padre Claret per la pastorale e l’attenzione alle persone. In questo senso ha fatto proprio l’invito di Papa Francesco a essere “Chiesa in uscita” con quella intuizione di fondo di Claret e di tanti altri santi del suo tempo. Dall’altro, ha evidenziato l’entusiasmo pastorale e nella predicazione del fondatore, sempre attento alle necessità di ogni momento.