Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(Comune di Barcellona) L’Ufficio Affari religiosi del Comune di Barcellona organizza la giornata “Libertà religiosa a Barcellona: lo stato dell’arte” che si terrà martedì 4 febbraio nello Spazio Giovani La Fontana. L’obiettivo è fare un bilancio sullo stato di diritto alla libertà religiosa in città, partendo dagli accordi del 1992 e dal resto del quadro giuridico, e raccogliere i contributi delle comunità e delle realtà religiose e spirituali che vi parteciperanno. La libertà religiosa e di coscienza è un diritto fondamentale e pertanto è anche compito e responsabilità dell’Amministrazione vigilare sulla sua effettiva attuazione. L’obiettivo della giornata è raccogliere le buone pratiche e le mancanze che ci sono in città su questo tema ed esaminare lo stato dell’arte per lavorarci nel corso del mandato politico vigente. La giornata vedrà due conferenze e poi quattro tavoli di lavoro tematici, moderati da persone di riconosciuto prestigio accademico in campo sociologico e antropologico dello studio della religione. A quella dedicata a “La religione attraverso i mezzi di comunicazione”, moderata da Miriam Diez, parteciperà anche il direttore di Catalunya Religió, Jordi Llisterri. La conclusione è affidata a Khalid Ghali Bada, commissario al Dialogo interculturale e Pluralismo religioso del Comune.