Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

Per saber-ne més

Vídeos

(Gesuiti) Lunedì 9 dicembre si terrà a Barcellona la presentazione ufficiale del progetto “Mou la non viòlencia” (“Mobilita la nonviolenza”). Si tratta di un progetto sociale che punta a far conoscere ed educare nella cultura della nonviolenza promosso dal Gruppo di lavoro in Nonviolenza cristiana del centro studi “Cristianesimo e Giustizia” che conta sul sostegno dell’ICIP (Istituto catalano internazionale per la pace), del Comune di Barcellona, di “Espai Societat Oberta” e del NOVACT (International Institute for Nonviolent Action).

“Mobilita la nonviolenza” è una scommessa pedagogica per avviare processi di trasformazione e strategie non violente di fronte ai conflitti che viviamo e che sono interent la condizione umana. Si può applicare a conflitti di qualsiasi genere, tra gli altri nell’ambito familiare, di vicinato, sociale, lavorativo, scolastico o politico. Offre materiali e risorse organizzate in dodici unità didattiche che contengono un video e proposte di lavoro pratiche. Sono adattati alle diverse fasce d’età. Consentono di stimolare sessioni e attività di formazione per affrontare e trasformare i conflitti dal punto di vista della non violenza

Tutto il materiale è scaricabile gratuitamente in catalano, spagnolo e inglese dal sito moulanoviolencia.net, ed è impostato in maniera aconfessionale. Questo lo rende valido per qualsiasi gruppo interessato, indipendentemente dalla propria condizione, pensiero o religione.

È rivolto in particolare ai professionisti del mondo educativo, formale e non, alle organizzazioni sociali, alle associazioni e alle ONG, ai gruppi professionali, agli attivisti, ai mediatori... I destinatari sono le persone che saranno responsabili della preparazione e della stimolazione delle sessioni di lavoro e formazione alla non violenza con il resto del gruppo. Il progetto è nato per la preoccupazione di fronte all’aumento dei discorsi d’odio che si insinuano nella nostra realtà sociale, politica ed economica.

Il Gruppo di Lavoro in Nonviolenza cristiana è nato nel 2018 all’interno del centro studi Cristianesimo e Giustizia, promosso dai Gesuiti catalani nel 1981, con l’intento di studiare, riflettere e diffondere nonviolenza dalla sua radice cristiana, per contribuire a un dibattito profondo e alla sua attuazione pratica. La sua opera si rivolge ai cristiani e alla Chiesa ma anche a tutta la società civile in generale per formare persone con prospettive e strumenti non violenti.