Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(CR) C’è anche una catalana tra i quattro nuovi membri della Pontificia Accademia per la Vita. Si tratta di Margarita Bofarull. Religiosa del Sacro Cuore, laureata in Medicina e in Teologia, è professoressa di Teologia morale della Facoltà di Teologia di Catalogna, presidente dell’Institut Borja di Bioetica dell’Università Ramon Llull, professoressa di Teologia morale all’Università centramericana José Simeón Cañas (El Salvador), e delegata della pastorale di fede e cultura dell’Arcidiocesi di Barcellona. 

Nella figura di Bofarull (Barcellona, 1961) viene valorizzata la sintesi tra teologia morale e bioetica. Si tratta di una nomina diretta del S. Padre Francesco in linea con la volontà di indirizzare l’Accademia per la Vita nella definizione degli obiettivi “strategici” di lavoro e studio inclusi nella Lettera Humana Communitas del 2019.

“Mi emoziona molto, la considero immeritato ma allo stesso tempo mi impegna ancora di più a favore della vita, cosa di cui sono molto grata” ha detto la religiosa sulla sua nomina. Dal 2013 faceva già parte dei “membri corrispondenti” dell’Accademia, nominati dal Consiglio direttivo. Ora, però, con la nomina pontificia, diventa un membro di pieno diritto di questo organismo vaticano.