Salta al contenuto principale

notícies relacionades

Morto il vescovo Francesc Pardo, fautore del lavoro congiunto delle diocesi catalane

(Jordi Llisterri –CR) “Sono ancora in grado di segnare qualche gol”, diceva qualche mese fa il vescovo Francesc Pardo dopo aver compiuto 75 anni e in attesa del suo sostituto a Girona. Purtroppo non sarà così. Questo venerdì, la diocesi di Girona ha annunciato la sua morte, avvenuta giovedì notte, dopo l'inaspettata complicazione di un'ulcera. La frase definisce molto il carattere di Francesc Pardo, una persona semplice, che non girava intorno alle cose e parlava in modo chiaro e semplice.

Morto Antoni Vadell, il vescovo entusiasta

(Jordi Llisterri –CR) Duro colpo per la comunità diocesana, nella celebrazione di Santa Eulàlia, patrona di Barcellona. Antoni Vadell i Ferrer, vescovo ausiliare di Barcellona e vicario generale, è morto sabato mattina all'età di 49 anni. Lo scorso luglio era stato annunciato che il vescovo soffriva di cancro al pancreas e che stava riducendo la sua attività per affrontare le cure.

Si è spento Domènech Fita, innovatore dell’arte religiosa

(Laura Mor –CR) “Ripetere è una delle cose che mi rende più triste” diceva l’artista di Girona Domènech Fita. Autore di un vasto repertorio di opere religiose, è morto lunedì 9 novembre a 93 anni. Fita ha cercato che ogni suo pezzo “servisse e fosse utile” a uno scopo sociale. E molte delle sue creazioni hanno avuto una vasta eco pubblica.

Morto Hilari Raguer, riferimento per il paese. Collaborò alla “Storia del Concilio Vaticano II” di Alberigo

(CR) È morto il 1º ottobre Hilari Raguer i Suñer, personalità di riferimento per la Chiesa e per il paese. Monaco di Montserrat, storico e catalanista, aveva 92 anni. Da 65 era monaco e da 60 sacerdote. “La libertà va esercitata, altrimenti non è. Ed esercitarla significa sicuramente perdere libertà; se non la facciamo servire, non c’è libertà” disse durante la sua ultima intervista, a marzo, con Catalunya Religió.

Morto padre Manel, lottatore instancabile per i poveri e i prigionieri

(CR) Mercoledì sera è morto padre Manel Pousa Engroñat a causa di una embolia cerebrale nell’ospedale della Valle di Hebron dove era stato ricoverato lunedì in seguito al contagio da Covid 19. Aveva 75 anni e viveva in un casale della parrocchia della Trinità Nuova dove da molti anni promuoveva il reinserimento sociale di ex detenuti, attraverso la Fondazione Pare Manel.

Coronavirus: morto il primo sacerdote catalano

(CR) È don Joan Cuadrench il primo sacerdote catalano morto a causa del coronavirus. È scomparso venerdì scorso, 20 marzo. Sacerdote diocesano e rettore nei quartieri di Verdum e Roquetes a Barcellona, aveva 77 anni. Dieci giorni prima l’Arcidiocesi aveva reso noto che il sacerdote era risultato positivo al Covid 19 e che erano stati messi in atto i protocolli sanitari di isolamento delle persone che erano entrate in contatto con lui.

L’ultimo saluto a suor Cecília Boqué, prima badessa di S. Benedetto di Montserrat

(CR) Martedì la comunità benedettina di S. Benedetto di Montserrat ha tributato l’ultimo saluto alla sua prima badessa, madre M. Cecília Boqué, morta sabato 4 gennaio a 102 anni e dopo 77 di vita monastica. I funerali sono stati celebrati dal padre abate Josep M. Soler. Nel 1952 madre Boqué fu nominata prima badessa del monastero sorto dall’unione delle comunità di S. Clara di Barcellona e di S. Benedetto di Mataró.

Veure la fe