Salta al contenuto principale
Catalunya Religió Lun 3/10/2022
uao-ceu-bisbe-gordo

UAO CEU Di fronte a una platea di universitari, il vescovo ausiliare di Barcellona Sergi Gordo ha chiesto agli studenti di ribellarsi contro un virus "più corrosivo del coronavirus: il fatalismo". Lo ha detto nell'omelia della Messa prima dell'inaugurazione dell'anno accademico presso l'Università Abat Oliba CEU (UAO CEU) avvenuta venerdì 30 settembre.

Riguardo al fatalismo, Gordo ha affermato che è un male che si espande nella società. "Non siamo nessuno per cambiare il corso della storia", ha detto. Ciò nonostante, la realtà è che "siamo esseri creati per fare il bene". Sergi Gordo ha ricordato che "il male non ha l'ultima parola, ma ce l'ha Dio".

Secondo Gordo, le persone hanno la possibilità di intervenire nel mondo. Eppure, ha affermato, in un mondo "in cui ci sono tanti cristiani", la guerra si fa ancora. "Se fossimo tutti operatori di pace, la nostra luce risplenderebbe di più", ha concluso.

Temàtica
Territori

Us ha agradat poder llegir aquest article? Si voleu que en fem més, podeu fer una petita aportació a través de Bizum al número

Immagine
Donatiu Bizum

o veure altres maneres d'ajudar Catalunya Religió i poder desgravar el donatiu.