Voleu rebre les notícies?

Subscriviu-vos al butlletí gratuït

(Universitat Abat Oliba CEU) La Commissione delle Conferenze episcopali dell’Unione europea (Comece) e l’Universitat Abat Oliba CEU hanno sottoscritto un accordo con l'obiettivo di collaborare allo sviluppo di progetti di formazione, programmi e attività. L’UAO CEU è l'unica università, insieme a quella di Graz, con cui la Comece ha stabilito questo tipo di convenzione.

Come ha spiegato il suo segretario generale, Manuel Barrios Prieto, in occasione della firma telematica, Comece è l'organizzazione che si occupa di trasmettere alle istituzioni della UE i contributi e i punti di vista della Chiesa Cattolica. Allo stesso tempo, fa il percorso inverso, informando le diverse Conferenze episcopali sulle linee generali adottate dalla UE.

L'accordo stabilisce le basi per lo sviluppo di futuri progetti congiunti. In particolare, è già previsto che la UAO CEU condivida con Comece risultati e materiali prodotti dall'attività scientifica e divulgatrice dell'università che possano risultare di interesse reciproco.

Tra questi possibili argomenti, si fa riferimento ad alcuni nei quali, negli ultimi anni, sono stati realizzati contributi specifici: trasformazione digitale, il paradigma ambientale nel magistero di Papa Francesco, la libertà religiosa nell'Unione Europea, gli argomenti riguardanti migrazione e asilo politico, protezione di dati, protezione delle minoranze religiose, il ruolo degli anziani nel contesto del cambio demografico.

L'accordo fa riferimento anche alla possibilità che studenti distaccati della UAO CEU effettuino visite e stage accademici nella sede centrale della Comece (a Bruxelles, in Belgio) e l'eventuale partecipazione di membri della Commissione ai campi estivi dell'università.

La convenzione è stata sottoscritta telematicamente dal segretario generale della Comece, Manuel Barrios Prieto, e dal rettore della UAO CEU, Rafael Rodriguez-Ponga. All’evento hanno partecipato il policy advisor della Comece per l'educazione e la cultura, Emilio Dogliani, l'assistente legale per la migrazione, l'asilo e la libertà religiosa, José Luis Balzan, e il vicerettore delle relazioni istituzionali della UAO CEU, Sergio Rodriguez Lopez-Ros.